IT
FR
DE
Efficienza e connettività Hyundai presentati al Salone di Ginevra
Efficienza e connettività Hyundai presentati al Salone di Ginevra
06.03.2015
  • La nuova Tucson 48V nella versione hybrid è ancora più efficiente
  • La nuova Tucson nella versione plug-in hybrid ha emissioni di CO2 inferiori a 48 g/km
  • Hyundai presenta una connettività innovativa in cui rientrano tecnologie indossabili e sistemi di controllo gestuale

Hyundai Motor presenta livelli di efficienza e connettività all'avanguardia al Salone di Ginevra 2015. Mentre il concetto di efficienza basato sul bi-fuel sottolinea l'alto livello di competenza di Hyundai nella realizzazione di processi di trasmissione avanzata, il Cockpit Concept e la tecnologia indossabile presentata al Salone rivelano quelle che saranno le caratteristiche delle auto Hyundai del futuro.

La nuova Tucson 48V nella versione hybrid

Basata sulla piattaforma della nuova Tucson, la versione hybrid da 48V rappresenta una soluzione intelligente ed economica per ridurre in maniera significativa i consumi di carburante e le emissioni di CO2. Se confrontata con un impianto completamente ibrido, quello della versione 48V ha un'efficienza equiparabile a un quarto del costo ed è solo un altro esempio di come i motori Hyundai rispettino la promessa «New Thinking, New Possibilities».

Basata su un modello Diesel da 2 litri da 136 CV e su una trasmissione manuale a 6 rapporti, il veicolo promette di incrementare la sua velocità del 10 %, emettendo solo 109 g/km di CO2. La 48V nella versione hybrid rivela una buona prestazione poiché l'alimentatore combinato (motore benzina a 136 CV combinato con un motore elettrico da 14 CV) raggiunge i 150 CV e 413 Nm di coppia motrice.

L’auto in esposizione nella versione hybrid 48V include un generatore Hybrid Starter Generator (HSG) – un motore elettrico che sostituisce l'alternatore classico – pensato principalmente come complemento per le auto più grandi e i SUV, un inverter e un convertitore DC/DC a basso voltaggio. L'alternatore HSG è in grado di supportare il motore Diesel con il suo output aggiuntivo, che permette all'ISG di riavviare il motore senza generare praticamente alcun rumore o vibrazione e agisce come un generatore al momento della frenatura, ricaricando quindi la batteria da 48V agli ioni di litio. Il nuovo impianto ibrido aggiunge solamente 20 kg al peso del veicolo.

La nuova Tucson nella versione Plug-in-Hybrid

L'idea di Hyundai è quella di realizzare un veicolo plug-in-hybrid (PHEV), basato anch'esso sulla piattaforma della nuova Tucson, con un motore Diesel da 1.7 litri e un cambio a doppia frizione a sette marce, entrambi presenti nella linea della nuova Tucson. Il motore raggiunge i 115 CV ed è combinato con un motore elettrico da 68 CV e una batteria ai polimeri di litio da 10,7 kWh che consente all'auto di viaggiare in modalità esclusivamente elettrica per oltre 50 km. Il motore combinato a un massimo di potenza combinata di 183 CV e un impressionante coppia motrice di 474 Nm. Le emissioni di CO2 dei motori Hyundai sono inferiori a 48 g/km e le prestazioni del veicolo potranno essere migliorate in maniera significativa.

Il motore elettrico è collocato sul retro dell'auto ed esercita il controllo sull'asse posteriore, mentre il motore diesel gestisce l'asse anteriore. Questo tipo di impostazione permette all'auto di passare facilmente alla modalità di guida a trazione posteriore, anteriore o integrale a seconda delle condizioni di guida.

Per offrire al guidatore un coinvolgimento e una possibilità di scelta ancora maggiore, la versione PHEV presenta 4 diversi modalità di funzionamento. La modalità «Auto» offre massima efficienza su tutti gli impianti. La modalità «Zero Emission Vehicle» (ZEV) utilizza solamente il motore elettrico, se si dispone di una batteria carica a sufficienza. Questa modalità è particolarmente indicata quando si sceglie di viaggiare in tutta tranquillità ma anche quando si deve affrontare il traffico della città. Nella modalità «4WD» entrambi i motori vengono attivati per garantire una funzionalità integrata, mentre nella modalità «Sport» vengono sfruttate le peculiarità di entrambi i motori.

Connettività innovativa

Hyundai è costantemente alla ricerca di nuove possibilità per offrire un maggiore controllo del veicolo ai suoi clienti. Il Cockpit Concept racchiude tutta una serie di tecnologie all'avanguardia tra cui dispositivi indossabili, integrazione di dati generati dal veicolo, monitoraggio del bambino nel seggiolino posteriore e sistema di controllo gestuale 3D. Questi elementi rivelano il nuovo obiettivo di Hyundai, e cioè offrire ai propri clienti dei servizi superiori rispetto alle aspettative, definendo quindi le modalità in cui in futuro i clienti potranno interagire con il veicolo e controllarlo.

Un dispositivo indossabile come uno smartwatch, combinato con un sistema in-car, è in grado di monitorare le condizioni del guidatore (battito cardiaco e prontezza di riflessi) invitandolo a fare delle soste al momento opportuno per garantire una guida sicura. È anche in grado di informare il guidatore sulla presenza di punti ciechi, aggiornarlo sulla distanza di sicurezza e fornirgli informazioni di navigazione.

Al Salone si affronta il tema della connettività Hyundai anche dal punto di vista dei contenuti: dispone infatti di un calendario Lifelog che tiene traccia delle attività quotidiane, estrapolando informazioni dal veicolo, dal cloud, dal tablet, dallo smarphone e dai dispositivi indossabili. Può inoltre segnalare dei punti di interesse sulla base delle preferenze del guidatore e allo stesso tempo individuare le stazioni di servizio più vicine.

La funzionalità di monitoraggio del bambino nel seggiolino posteriore sfrutta le funzionalità più innovative dei tablet per monitorare i passeggeri e il bambino attraverso una mini-telecamera e lo schermo posizionato nella plancia. L'impianto presenta anche controlli a livello «navigatore/copilota» sul tablet, che permette al guidatore di interagire con il sistema infotainment e gestire i comfort del veicolo, come l'impianto di condizionamento, mantenendo gli occhi fissi sulla strada.

Un quarto ambito di analisi del Salone di Ginevra è il sistema di controllo gestuale 3D, presentato nell'ambito della connettività del Cockpit Concept. L'impianto innovativo utilizza i raggi infrarossi e i sensori della telecamera per individuare i cambi manuali eseguiti dal guidatore per selezionare il tipo di navigazione, infotainment, audio, sistema di condizionamento così come la connettività a livello di smartphone. Durante la guida saranno disponibili solamente i comandi base, mentre quando il veicolo è fermo o in modalità neutra saranno a disposizione tutti i comandi. Questo sistema di controllo gestuale intuitivo permette al guidatore di sfruttare tutta una serie di comandi pur continuando a mantenere lo sguardo fisso sulla strada e dimostra quella che è chiaramente la visione futura di Hyundai in merito all'interfaccia uomo macchina.

 

MODELLI

New Generation i10
New Generation i20 Coupé
New Generation i20
New i20 Active
New ix20
New i30
New i30 Wagon
New i40 Wagon
New i40 Sedan

 

ix35 Fuel Cell
All-New Tucson
New Santa Fe
New Grand Santa Fe
H-1 Cargo
H350 Truck ¦ Van Model Year 2015
All-New IONIQ hybrid

QUICKLINKS

Promozioni
Configurate vostro Hyundai
Download brochure
Richiedi test drive
Vostro concessionario
Usato
Garanzia
Servizio clienti
Direttive per il montaggio H350
Fleet

LOGIN

Marketing
EURO5
Soddisfazione clienti

SEGUITECI SU

 

Contact | Legal | Sitemap


© Copyright 2012-2016 Korean Motor Company

Schweiz / Svizzera